Home > Quartz > Quartz Scheduler 2.x e JdbcJobStore con MySQL 5

Quartz Scheduler 2.x e JdbcJobStore con MySQL 5

Quando si configura Quartz e’ possibile scegliere fra diversi meccanismi di persistenza per le entity dello scheduler (triggers, calendars, jobs, etc…).

Nel caso in cui si voglia utilizzare un database relazionale come meccanismo di persistenza (implementato dalle classi org.quartz.impl.jdbcjobstore.JobStoreTX e org.quartz.impl.jdbcjobstore.JobStoreCMT) e’ necessario creare il database e le relative tabelle.

Lo script SQL in versione ‘innodb’ (tables_mysql_innodb.sql) per la creazione delle tabelle per MySQL fornite con la distribuzione di Quartz 2.1 non e’ compatibile con la release 5 di MySQL (almeno dalla 5.1 in su) in quanto contiene una keyword deprecata con MySQL 4.1 ed in seguito rimossa: TYPE.

Tale keyword e’ stata sostituita con ‘ENGINE’.

Se quindi si desidera utilizzare InnoDB come engine di MySQL per la persistenza dei dati di Quartz, e’ necessario modificare lo script, o, se stiamo utilizzando MySQL 5.5 o superiore, utilizzare lo script di default (tables_mysql.sql), nel quale non viene specificato l’engine: infatti da questa versione del database l’engine di default non e’ piu’ MyISAM ma InnoDB.

  1. Non c'è ancora nessun commento.
  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: